17 aprile 2015

Lazio: "Unioni e matrimoni misti", Convegno alla Camera dei Deputati

CONFERENZA
UNIONI E MATRIMONI MISTI
La convivenza possibile fra culture e religioni

Mercoledi 22 aprile 2015 ore 17,00
Camera dei Deputati Roma, Sala del Refettorio
Un incontro per parlare di un tema particolarmente attuale, quello delle unioni e dei matrimoni misti, fenomeno sempre più rilevante sia in Italia che all’estero, a testimonianza di come sia possibile, al di là dei limiti e delle difficoltà, una convivenza serena
e fruttuosa fra persone di culture e religioni diverse. Al centro della discussione l’incontro e lo scontro fra persone che mettono in gioco valori, spazi, tradizioni, passato e futuro. Una tensione continua fra accoglienza e timori, fra apertura e chiusura, pregiudizi e scoperta, nel desiderio comune di un futuro costruito insieme. Parteciperanno all’incontro docenti universitari, rappresentanti religiosi ed esponenti di comunità straniere presenti sul territorio italiano.
Sono coinvolti nell’organizzazione
Associazione europea Dialoghi; Festival Nazionale delle Culture; Società Italiana di Sociologia; OSIM Osservatorio di Studi Internazionali sul Mediterraneo; Laboratorio di Ricerca Sociale Università di Pisa; Culturae; ISA Interreligious Studies Academy; Comunità Religiosa Islamica Italiana; Unità Migranti Italia

Per partecipare è necessario registrarsi scrivendo a questo indirizzo mail: gianfaldoni@centroculturae.it 

4 aprile 2015

1° Seminario di Neurosociologia in Lombardia


Il 23 maggio 2015, dalle ore 14,00 alle ore 17,00, si terrà a Milano, presso il Centro Convegni Eur Milano Fiera, il 1° Seminario Italiano di "Neurosociologia", organizzato dall'Università di Scienze Sociali e Tecnologiche Visconti. Per partecipare al seminario è necessario iscriversi. Per informazioni cliccare sulla locandina.

Convegno a Faenza - Emilia Romagna

Si terrà il giorno 16 aprile 2015 alle ore 20,30 il Convegno "Insicurezza VS Sicurezza. Percezioni... bisogno... interventi". L'appuntamento è a Faenza (RA), Sala Conferenze "G. Dalle Fabbriche", via Laghi, 81. Per informazioni contattare la Dott.ssa Elena Angelini: segreteria@societaitalianasociologia.it

Appuntamenti in Calabria

Lo Studio di Sociologia e Comunicazione del Referente Sois della Calabria dott. Iapichino ha organizzato, anche con il patrocinio Sois, a Mirto-Crosia (CS) una serie di incontri finalizzati alla sensibilizzazione e formazione alla lettura. La Rassegna, iniziata nel mese di marzo, continuerà per tutto il mese di aprile e maggio 2015.

24 marzo 2015

CRE.DI. (creare dibattito): appuntamenti in Puglia


 Tra i mesi di marzo ed ottobre 2015 si terrà la prima edizione del progetto “CRE.DI.” (Creare Dibattito) che comprenderà seminari, in forma di tavola rotonda e lectio, e momenti di trattenimento artistico: teatro, cinema e musica. 

11 marzo 2015

Appuntamenti in Sicilia


Nel quadro della formazione permanente dei propri iscritti, ai sensi del comma 2 art.3 della legge 4/2013,  la Sezione Territoriale Sicilia e Calabria, della Società Italiana di Sociologia (So.I.S.), ha programmato il seguente ciclo di incontri seminariali che si svolgeranno in Palermo Via Del Bersagliere n°30, (zona piazza Leoni/ingresso Favorita), alle date sotto indicate, con inizio alle ore 10.00:

14 Marzo 2015: Ricerche sociologiche in ambito sociosanitario ed in particolare la scuola a
                            sostegno handicap. Relatore Dott. Leonardo Alagna.

 18 Aprile 2015: Il bilancio delle competenze. Relatore Dott. Salvatore La Puma.
 
16 Maggio 2015: Empowerment comunitario. Relatrice Dr.essa Rosa Caleca.
 
30 Maggio 2015: Il nuovo ciclo della programmazione comunitaria. Relatore Dott. Alessandro
                             Alongi

13 Giugno 2015: La letteratura filmica al fine di introdurre alcuni rilevanti temi sociologici.
                             Relatore Dott.  Andrea Uzzo.
 
27 Giugno 2015: I fenomeni socio-demografici  e lo sviluppo delle banche dati nell’area sociale.
                             Relatore Dott. Antonio Tumminello.
 
Gli incontri seminariali sono gratuiti e rivolti a tutti soci e simpatizzanti, ai quali si raccomanda vivamente la partecipazione.

28 febbraio 2015

La Sois sbarca in Usa

E' stato presentata a Boston (Massachusets) la mostra "Faces, Tales, Human rights" ideata e curata da Serena Gianfaldoni, referente della SOIS Toscana, direttrice del Festival Nazionale delle Culture che vede la Sois fra i principali promotori.
L'esibizione, che raccoglie i migliori contributi dei primi cinque anni del festival, è il frutto di una collaborazione internazionale che ha visto coinvolte istituzioni culturali di numerosi paesi attive nel campo dell'intercultura, del dialogo interreligioso, dei diritti umani. Fra di esse il Centro interreligioso per la pace di Tel Aviv (Israele), TCC MIT (Usa), la Ong Mbengono (Guinea Equatoriale, Banglanatak (India), Whopping Gibbon Travel (Malaysia), l'Istituto Multimedia Der HumaALC (Argentina), l'International Film Festival on Human Rights (Argentina), Red Sea Cultural Fiundation (Somaliland).
Fra i partner italiani hanno collaborato, oltre alla Società Italiana di Sociologia, il Centro per gli studi internazionali sul Mediterraneo (OSIM), Englishour di Milano, la Libera Università dei Diritti Umani di Roma, il Cerse dell'Università Tor Vergata, il Master in Didattica della Shoah dell'Università Roma Tre.
La mostra, pensata come itinerante e già richiesta da importanti istituzioni straniere, ha coinvolto numerosi docenti universitari e qualificati esperti italiani e stranieri impegnati nel campo della mediazione culturale e dei diritti umani fra i quali la Prof.ssa Patrizia Magnante, presidente nazionale Sois.

All'inaugurazione, avvenuta nel Religious Activities Centre del famoso MIT di Boston, numerose le attestazioni di sostegno al progetto e l'invio di saluti da tutto il mondo. Fra di esse le parole di Dorit Kedar, israeliana, fondatrice e direttrice del Centro interreligioso per la pace di Tel Aviv, che ha sottolineato la necessità di superare la divisione fra gli uomini apprezzando l'unicità di ogni essere vivente coltivando con costanza e generosità il rispetto verso l'altro. Il Prof. Ahmed Habouss, marocchino, direttore del Centro internazionale per gli Studi sul Mediterraneo e antropologo ha parlato del condizionamento culturale, dell'importanza di mettersi in gioco e dei diritti umani "che non possono essere separati dalla dignità della persona". Urmila Chakraborty, indiana, esperta di mediazione culturale e docente universitario, ha sottolineato invece come "non bisogna dimenticare che dobbiamo lavorare insieme per un mondo migliore". Un mondo da esplorare, come ha detto il naturalista ed esploratore Nicola Messina, per imparare cosa significa umanità e dignità.